Post recenti

Pagine: [1] 2 3 ... 10
1
.:Il Mercatino dell'usato:. / Re:VENDO PRO-SAP PROFESSIONAL 2016
« Ultimo post da studio5 il 13 Luglio , 2017, 14:48:11 pm »
Buongiorno, vorrei sapere se il pacchetto software inserito è ancora disponibile.
Grazie.
3
Salve colleghi, mi trovo a dover progettare un intervento di miglioramento sismico di una struttura strategica. Il geologo ha effettuato una analisi sismica locale determinando una amplificazione sismica del terreno di fondazione pazzesca...Mi trovo a dover progettare con una accelerazione di 1.9 g!  :muro:

Vi è mai successo di incorrere in questi casi? E' mai possibile una accelerazione del genere?

Grazie.
4
.:Presentazioni e Saluti:. / Re:Presentazione
« Ultimo post da Bruno Palmero il 27 Giugno , 2017, 16:54:15 pm »
Buongiorno e benvenuto nel forum :)
5
.:Il Commercialista Risponde:. / Fatture elettroniche - Agenzia delle entrate
« Ultimo post da Bruno Palmero il 27 Giugno , 2017, 11:04:18 am »
Buongiorno a tutti,
torno nel forum con un quesito degno di un ingegnere: le fatture elettroniche!

Ho da poco effettuato un lavoro per una PA e sto cercando di emettere una fattura elettronica. Mi sono registrato tramite SPID al servizio gratuito offerto dall'Agenzia delle Entrate (http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/content/Nsilib/Nsi/Home/CosaDeviFare/ComunicareDati/Fatture+e+corrispettivi/Acc+servizio+Fatture+e+corrispettivi/) ma non so bene come compilare i vari campi, soprattutto per quanto riguarda imponibile, cassa di previdenza e ritenuta.

Prendendo ad esempio una fattura con imponibile di 1.000 € normalmente la imposterei così:

a) Imponibile      1.000,00 €
b) Cassa 4%           40,00 €    =0.04*a
c) Con IVA         1.268,80 €    =1.22*(a+b)
d) Ritenuta 20%    200,00 €   =0.20*a
e) Fattura          1.068,80 €    =c-d = 1,0688a

Sapete quali campi compilare nell'applicativo dell'Agenzia delle Entrate e in quale modo? So che con una cifra irrisoria potrei farmi compilare la fattura da qualcuno (anche dal commercialista) però sono testone e vorrei imparare a compilarla da solo.


Grazie a tutti coloro che sapranno aiutarmi,

Saluti
6
.:Geotecnica e Geologia:. / Re:problema falda berlinese micropali
« Ultimo post da g.iaria il 22 Giugno , 2017, 22:25:11 pm »
Visto che il fenomeno è difficilmente controllabile e vista anche la natura dei terreni che ti ritrovi, ti consiglio di considerare nel calcolo la quota di falda a monte diversa dalla quota di fondo scavo a valle. Tra l'altro è molto probabile che il banco di marna argillosa alla base funga da tappo di fondo, impedendo la filtrazione e quindi con pressioni idriche a monte in regime pressochè idrostatico.
7
ciao rambo-jo
Nella definizione di Superficie Coperta non vine citata espressamente l'area dei box seminterrati.
Tuttavia appare chiaro che nella definizione di Area Edificata vengono escluse tutte le parti che non costituiscono volume urbanistico (balconi, verande, sottotetti non abitabili). I box semintarrati, non costituendo volume, è evidente che devono essere esclusi per analogia.
D'altro canto si afferma esplicitamente che la Superficie Coperta serve per la verifica della volumetria realizzabile nel lotto fondiario
Ma il volume urbanistico di un fabbricato è la Superficie Coperta per l'altezza (virtuale o reale del fabbricato).
Ne deriva necessariamente che i box seminterrati non possono rientrare nel termine di Superficie Coperta perchè, altrimenti, gli stessi sarebbero conteggiati come volume.
D'altro canto i box hanno quasi sempre derogato del concetto di volume, (vedi legge Tognoli 122-89) per favorire la costruzione di box.
In aggiunta al fatto che sono seminterrati c'è anche la presenza di copertura a giardino che dovrebbe eventualmente sistemare altri parametri, come ad esempio la superficie drenante.
In ogni modo spetta all'Amministrazione l'interpretazione di quella definizione, interpretazione che però deve essere univoca per tutti i progetti e che può, comunque, essere impugnata davanti al TAR.
Ciao
8
Salve, mi trovo a dover progettare dei box pertinenziali ad un edificio di civile abitazione. Questi box verranno realizzati come seminterrati, e sopra di essi verrà realizzato un giardino pensile.
La mia domanda è, la superficie dei box dovrà essere computata ai fini della superficie coperta?
Oppure essendo che i box non incidono ai fini volumetrici (seminterrati) e sono coperti da un giardino pensile non incideranno su tale standard?

La definizione data dallo strumento urbanistico vigente nel Comune dove dovranno sorgere è la seguente:
"Area risultante dalla proiezione sul piano orizzontale di tutte le parti edificate fuori terra delimitate dalle superfici esterne delle murature perimetrali escluse le parti porticate.
Sono esclusi le parti aggettanti come balco¬ni e gli sporti di gronda, ma compresi i balconi chiusi ed i bow-windows.
Sono altresì escluse le parti relative ad impianti tecnici, esclusi anche dal calcolo volumetrico, nonché i sottotetti praticabili con altezza media fino a ml. 2.00,  e sempre che la larghezza massima dei locali - perimetrata da pareti - non sia superiore a ml. 3,00 e non superi 18 mq. per ogni unità immobiliare.
La superficie coperta - SC - serve per
?   Per la verifica della volumetria realizzabile nel lotto fondiario;
?   verificare la corrispondenza del progetto al Rapporto di copertura – Rc (Q) - fissato dalle norme di ciascuna zona."

Da questa definizione sembrerebbe che le costruzioni non incidenti ai fini volumetrici non debbano essere considerati ai fini della superficie coperta?

Saluti




9
.:Geotecnica e Geologia:. / problema falda berlinese micropali
« Ultimo post da chino76 il 21 Maggio , 2017, 20:28:15 pm »
Buongiorno,
devo verificare un'opera di sostegno con presenza di falda a 2 m dal p.c. e scavo di circa 5 m.
Il terreno è misto argillo-sabbioso (fi'=20° e c'=17) nei primi 4 m e sotto marno argilloso (fi'=24° e c'=20).

Il mio dubbio è questo: con cortina di micropali tangenti (non secanti e cmq difficilemente completamente tangenti per tutta la lunghezza vista l'esecuzione in opera) DEVO CONSIDERARE LA FALDA o posso pensare che durante lo scavo che ci sia un'uscita anteriore di acqua dagli spazi fra i pali e che in condizione di massimo scavo sia a livello del fondo scavo?
Cambia molto il regime di sollecitazioni e spostamenti.....

Grazie per le risposte

10
.:Strutture:. / Re:Intervento di miglioramento,indagini e LC necessario
« Ultimo post da Betoniera il 09 Maggio , 2017, 18:36:10 pm »
... Sta di fatto che mi hanno detto sostanzialmente di procedere come ho scritto nel primo messaggio del topic

Allora devi calcolare l'intero edificio e dimostrare che l'Indice di vulnerabilità sismica migliora da prima a dopo l'intervento.
Fare questo non è facile, ma i programmi di calcolo cercano di fare una procedura automatica.
Se sei alle prime armi, ritengo che avrai non poche difficoltà ad affrontare la cosa.
Daltronde bisogna pur cominciare.
Se non sei sufficientemente preparato sull'argomento puoi seguire 2 strade
- o ti associ ad un ingegnere esperto che ti segue passo, passo.
- oppure, se disponi di programmi di calcolo Harpaceas, chiedi l'affiancamento.
Non ci guadagnerai nulla, ma sarà un ottima esperienza per il futuro.
Ciao
Pagine: [1] 2 3 ... 10