Post recenti

Pagine: [1] 2 3 ... 10
1
.:Geotecnica e Geologia:. / problema falda berlinese micropali
« Ultimo post da chino76 il 21 Maggio , 2017, 20:28:15 pm »
Buongiorno,
devo verificare un'opera di sostegno con presenza di falda a 2 m dal p.c. e scavo di circa 5 m.
Il terreno è misto argillo-sabbioso (fi'=20° e c'=17) nei primi 4 m e sotto marno argilloso (fi'=24° e c'=20).

Il mio dubbio è questo: con cortina di micropali tangenti (non secanti e cmq difficilemente completamente tangenti per tutta la lunghezza vista l'esecuzione in opera) DEVO CONSIDERARE LA FALDA o posso pensare che durante lo scavo che ci sia un'uscita anteriore di acqua dagli spazi fra i pali e che in condizione di massimo scavo sia a livello del fondo scavo?
Cambia molto il regime di sollecitazioni e spostamenti.....

Grazie per le risposte

2
.:Strutture:. / Re:Intervento di miglioramento,indagini e LC necessario
« Ultimo post da Betoniera il 09 Maggio , 2017, 18:36:10 pm »
... Sta di fatto che mi hanno detto sostanzialmente di procedere come ho scritto nel primo messaggio del topic

Allora devi calcolare l'intero edificio e dimostrare che l'Indice di vulnerabilità sismica migliora da prima a dopo l'intervento.
Fare questo non è facile, ma i programmi di calcolo cercano di fare una procedura automatica.
Se sei alle prime armi, ritengo che avrai non poche difficoltà ad affrontare la cosa.
Daltronde bisogna pur cominciare.
Se non sei sufficientemente preparato sull'argomento puoi seguire 2 strade
- o ti associ ad un ingegnere esperto che ti segue passo, passo.
- oppure, se disponi di programmi di calcolo Harpaceas, chiedi l'affiancamento.
Non ci guadagnerai nulla, ma sarà un ottima esperienza per il futuro.
Ciao
3
.:Strutture:. / Re:Intervento di miglioramento,indagini e LC necessario
« Ultimo post da piegag il 09 Maggio , 2017, 18:00:23 pm »
ciao Betoniera, prima cosa grazie mille per la risposta.
Pure io avevo pensato a impostarlo come intervento locale facendo in modo di non sforare i pesi dei 10%. al genio civile questa opzione mi è stata bocciata in quanto non è solo un intervento locale ma anche un ambiente ( non saprei come definirlo!) che diventa agibile.
io onestamente non saprei cosa cambia se passo sa "sottotetto non praticabile" a vano agibile ( nel senso che come carichi agenti e a livello strutturale è stato  progettato allo setto modo!). Sta di fatto che mi hanno detto sostanzialmente di procedere come ho scritto nel primo messaggio del topic :muro:
4
.:Strutture:. / Re:Intervento di miglioramento,indagini e LC necessario
« Ultimo post da Betoniera il 09 Maggio , 2017, 16:25:32 pm »
... In pratica devo andare a aumentare la volumetria di un vano (alzando il tetto e cambiandone l'inclinazione!) Che da non praticabile diventerà praticabile...

Ciao piegag
L'inquadramento dell'intervento è indicato nella Circolare 26-02-2009 esplicativa del DM 2008
dove si legge:

C8.3 VALUTAZIONE DELLA SICUREZZA

Le modalità di verifica dipendono dal modo in cui tali variazioni si riflettono sul comportamento
della struttura:
- variazioni relative a porzioni limitate della struttura, che influiscono solo sul comportamento
locale di uno o più elementi strutturali o di porzioni limitate della struttura (v. anche § 8.4 delle
NTC);
- variazioni che implicano sostanziali differenze di comportamento globale della struttura.

Nel primo caso la verifica potrà concernere solamente le porzioni interessate dalle variazioni
apportate
(ad esempio la verifica relativa alla sostituzione, al rafforzamento o alla semplice
variazione di carico su un singolo campo di solaio potrà concernere solo quel campo e gli elementi
che lo sostengono).

C8.4.3 RIPARAZIONE O INTERVENTO LOCALE

Può rientrare in questa categoria anche la sostituzione di coperture e solai, solo a condizione che ciò
non comporti una variazione significativa di rigidezza nel proprio piano, importante ai fini della
ridistribuzione di forze orizzontali, né un aumento dei carichi verticali statici.

Se il tuo intervento, oltre ad essere contenuto nel 10% del peso complessivo, rientra in questa tipologia
allora può essere considerato Intervento locale e il calcolo può limitarsi alla singola porzione.
Ma è ovvio che non devi parlare di "aumentare la volumetria" ma di semplice rifacimento della copertura esistente senza incremento significativo del carico, della massa sismica.
Ciao

5
.:Strutture:. / Intervento di miglioramento,indagini e LC necessario
« Ultimo post da piegag il 08 Maggio , 2017, 09:36:38 am »
Salve ragazzi, premetto che non so se è la sezione giusta su dove lasciare il topic, avrei un dubbio da neo ing (quindi perdonatemi se scrivo oscenità!): In pratica devo andare a aumentare la volumetria di un vano (alzando il tetto e cambiandone l'inclinazione!) Che da non praticabile diventerà praticabile. La questione rognosa di questo progetto è che non ho documentazione sulla struttura esistente a parte qlc tavola che ho recuperato al comune. Nel dubbio sono andato al genio civile e ma hanno detto che per questo lavoro dovrei andare a fare oltre che un rilievo mooooolto dettagliato anche Delle analisi tali sapere le resistenze dei materiali e il quantitativo di armature presenti nei vari travi e pilastri nonché in fondazione. Mi hanno anche spiegato che queste analisi mi servivano a priori per rifare il modello al computer e eseguire l'analisi sismica (non so quale precisamente!) Nella condizione di "stato futuro" ovvero con le modifiche alla copertura. Io volevo sapere se avete una specie di linea guida x questi tipi di lavori. Al momento non so quante analisi servono e che tipo, soprattutto alle fondazioni ( anche perché questa modifica del tetto non aumenta i carichi di oltre il 10% del peso quindi non capisco perché non potrebbe passare come intervento locale!). Grazie a chiunque mi risponderà :-)
6
.:Strutture:. / SOLLEVAMENTO CON PERNI EC3 6.5.13
« Ultimo post da Betoniera il 07 Maggio , 2017, 18:33:24 pm »
Nell'ambito della mia tesi triennale mi trovo a dover progettare un collegamento a perno, per il quale ho letto la relativa sezione nell'EC3, ma essendo la prima volta non saprei con quale tipologia di acciaio realizzare il perno stesso: devo utilizzare gli acciai tipici delle sezioni (S235 S275 S355) oppure faccio riferimento alle classi delle viti (8.8 10.9 ...)?

Ciao matteoblascone
 Devi ovviamente considerare il tipo di acciaio delle piastre e il tipo di acciaio del perno che possono essere diversi
L'acciaio delle piastre dovrebbe essere S235 o S275 (S355 è raro).
L'acciaio del perno potrebbe essere ordinario (S235-S275) o più di qualità (5.6 o 8.8).
Il calcolo è sempre quello, cambiano fy (snervamento) e ft(rottura).
Sotto trovi un esempio di calcolo di sollevamento con perno.
Una cosa, però occorre approfondire:
Quelle formule sono state prese da EC3 parte 1-1 1994
Nella edizione del 2005 sono state tolte. Pertanto si deduce che non sono più cogenti.
Ritengo che siano state tolte perchè quelle sono norme di tipo geometrico.
la struttura può essere verificata anche derogando da quelle norma.
Ritengo comunque che siano un valido riferimento.
Ciao


7
.:Presentazioni e Saluti:. / Presentazione
« Ultimo post da angelo gerardo maiorino il 03 Maggio , 2017, 16:04:39 pm »
Buongiorno a tutti sono nuovo del forum.... ingegnere edile magistrale.

ciao
8
.:Strutture:. / Cerniere Plastiche e SAP2000
« Ultimo post da efrix1480 il 02 Maggio , 2017, 22:05:43 pm »
Buonasera a tutti, cortesemente vi è qualcuno che potrebbe darmi delucidazioni sull'uso delle cerniere plastiche nel SAP2000? avrei bisogno di capire se questo programma rende come risultato la rotazione alla corda oppure la rotazione plastica inoltre vorrei capire come posso assegnare un legame costitutivo differente da quello di default e magari capire come implementarlo. Grazie a chiunque mi da' una risposta esauriente.  ???
9
.:Strutture:. / Re:analisi statica non lineare SAP2000
« Ultimo post da efrix1480 il 02 Maggio , 2017, 22:01:06 pm »
Ciao a tutti, sto cercando di capire come "ragiona" il Sap2000, la prima domanda che vi pongo è la seguente, il programma rende la rotazione alla corda oppure la rotazione plastica? la seconda domanda è la seguente, come faccio ad assegnare un legame costitutivo alle cerniere plastiche? Grazie.
10
.:Presentazioni e Saluti:. / Re:Presentazione
« Ultimo post da Betoniera il 15 Aprile , 2017, 19:08:08 pm »
Ciao marco, benvenuto
Ciao a tutti
Pagine: [1] 2 3 ... 10