Author Topic: [Software] Reloaded: passare ad apple  (Read 10447 times)

0 Members and 1 Guest are viewing this topic.

Offline Gilean

  • Administrator
  • Bisnonno Veterano
  • *****
  • Posts: 3292
  • Karma: 202
Re:[Software] Reloaded: passare ad apple
« Reply #15 on: 18 December , 2011, 21:56:58 PM »
goditelo, con questo governo d'ora in poi saranno pochi i lussi che potremo permetterci (maledetti ladri).
Il calcolo è come la pelle delle @@, lo tiri dove vuoi tu.
Esempio di programmazione a Loop:
L'enunciato che segue è falso
L'enunciato precedente è vero.

Nonostante la consapevolezza dei rischi che si corrono dopo aver visto le prestazioni da 3° dan

Offline Cris

  • Global Moderator
  • Nonno del forum
  • *****
  • Posts: 1514
  • Karma: 218
  • Libero Professionista
Re:[Software] Reloaded: passare ad apple
« Reply #16 on: 19 December , 2011, 00:59:32 AM »
...... Sarà un pò duro digerire la migrazione di 10 anni di programmi e dati dal mondo PC al mondo Mac, ma piano piano...

Intervengo solo per dire che ho un pò di invidia per tale coraggio...
Io ho avuto paura di passare da xp a seven... e l'ho fatto quasi costretto..

Attendo notizie in merito a incompatibilità possibili tra i due mondi diversi... e se non arriveranno... chissà.. forse si farà questo... salto nel buio..  :)
Quando i nani fanno l'ombra lunga.... è l'ora del tramonto.

Offline santacruz

  • Semi Esperto
  • **
  • Posts: 172
  • Karma: 17
    • Fn Ingegneria
Re:[Software] Reloaded: passare ad apple
« Reply #17 on: 19 December , 2011, 09:37:28 AM »
Che intendi per incompatibilità?
Per come stanno le cose le incompatibilità ormai sono praticamente solo a livello di software o file proprietari (vedi per esempio i dwg, i doc, ecc) che pian piano stanno scomparendo perchè in giro si trovano svariate "soluzioni".
Tanto per raccontare un aneddoto.
Mi inviano un file dwg via email realizzato con una versione più recente di autocad rispetto a quella che ho nel pc dell'ufficio, per poterci lavorare sopra apro il file in rete dal mac e tramite draftsight lo salvo in una versione più vecchia di autocad...!
Come ho avuto modo di dire sopra, i "problemi" nascono praticamente solo con formati di file proprietari o con alcuni programmi che fanno largo uso delle librerie esclusive di win (vedi per esempio macro in visualbasic, programmi basati su framework .NET ecc...).
"Il progetto sismico è in realtà un problema per architetti." (Geoffrey Wood)

Offline Cris

  • Global Moderator
  • Nonno del forum
  • *****
  • Posts: 1514
  • Karma: 218
  • Libero Professionista
Re:[Software] Reloaded: passare ad apple
« Reply #18 on: 19 December , 2011, 12:54:28 PM »
Che intendi per incompatibilità?
Per come stanno le cose le incompatibilità ormai sono praticamente solo a livello di software o file proprietari (vedi per esempio i dwg, i doc, ecc) che pian piano stanno scomparendo perchè in giro si trovano svariate "soluzioni".
Tanto per raccontare un aneddoto.
Mi inviano un file dwg via email realizzato con una versione più recente di autocad rispetto a quella che ho nel pc dell'ufficio, per poterci lavorare sopra apro il file in rete dal mac e tramite draftsight lo salvo in una versione più vecchia di autocad...!
Come ho avuto modo di dire sopra, i "problemi" nascono praticamente solo con formati di file proprietari o con alcuni programmi che fanno largo uso delle librerie esclusive di win (vedi per esempio macro in visualbasic, programmi basati su framework .NET ecc...).

Ok.. Ok... prendo atto di ciò che mi dici... e ti credo...

Tuttavia, ogni volta che vado a trovare amici e colleghi che hanno la mela... mi sento decisamente impedito.

E non mi riferisco solo alla mia incapacità per ignoranza da sistema operativo, ma dall'immensa ignoranza nel risolvere problemi di... appunto compatibilità.

E' ovvio che è un problema solo mio, tuttavia, rifletto sul fatto che, se sono ignorante in quel senso, poi questo si riflette anche sulla mia possibile ignoranza nel merito delle possibili incompatibilità operative (nel senso che se la cosa nun se pò fà.. nun se pò fà e io non lo so).

Questo discorso poi, va allargato a tutto quello che non riguarda il mondo del lavoro:

Attualmente riesco agevolmente a trattare video, file musicali, videoCD, presentazioni con una certa scioltezza; faccio CD, DVD, masterizzo, decripto, decodifico, renderizzo, faccio Divx, Xvid, Mkv, taglio unisco...... insomma potrei continuare all'infinito... e se vado "oltre il confine del giardino"?

Insomma... sono uno che scia benissimo... e che non sa nemmeno cosa sia lo snowboard (anche se so che è fichissimo).  :)


Quando i nani fanno l'ombra lunga.... è l'ora del tramonto.

Offline santacruz

  • Semi Esperto
  • **
  • Posts: 172
  • Karma: 17
    • Fn Ingegneria
Re:[Software] Reloaded: passare ad apple
« Reply #19 on: 19 December , 2011, 13:42:00 PM »
Eheh provi praticamente tutti i "sentimenti" che ognuno di noi che è passato a mac ha provato in quel momento.
Allora per quello che posso dirti le cose stanno a grandi linee così...

Uso professionale (per il nostro campo intendo) - C'è quasi tutto ma praticamente non esiste un software strutturale degno di nota.
Uso nel tempo libero - Tutto quello che hai indicato il mac ce l'ha praticamente nativo integrato con il sistema operativo.
"Il progetto sismico è in realtà un problema per architetti." (Geoffrey Wood)

Offline joefelix

  • Novizio del forum
  • *
  • Posts: 16
  • Karma: 3
  • Senior
Re: Re:[Software] Reloaded: passare ad apple
« Reply #20 on: 20 December , 2011, 12:52:55 PM »
Uso professionale (per il nostro campo intendo) - C'è quasi tutto ma praticamente non esiste un software strutturale degno di nota.

Beh, 10 anni fa usavo il Nolian, anche detto MacSap, su un Mac equivalente al Mac Pro di oggi, era un ottimo programma... ma oggi temo sia passato su piattaforma Windows  :mmm:

goditelo, con questo governo d'ora in poi saranno pochi i lussi che potremo permetterci (maledetti ladri).

Se non fosse stato per un contributo/regalo per il mio 50° compleanno avrei preso l'Imac versione base... 600 eurini di meno... :mmm:

Intervengo solo per dire che ho un pò di invidia per tale coraggio...
Io ho avuto paura di passare da xp a seven... e l'ho fatto quasi costretto..

Attendo notizie in merito a incompatibilità possibili tra i due mondi diversi... e se non arriveranno... chissà.. forse si farà questo... salto nel buio..  :)

beh il coraggio ti viene nel momento in cui capisci che, male che vada, puoi sempre fare una partizione disco e installare un Win qualsiasi nella partizione e quindi avere 2 sistemi operativi con una macchina   :biggreen:, ma cercherò di evitarla anche perchè Autocad 2012 per Mac gira benissimo e con Parallel spero di cavarmela con gli altri file .win
Per quanto riguarda la compatibilità e facilità d'uso, per adesso devo dire solo cose positive.
Ti racconto la + bella... che mi è successa ad appena 48 ore dall'acquisto.
Dunque ho fatto la migrazione dei dati dal PC al Mac (c'è un apposito programma MigrationAssistant che scarichi anche sul PC e che fai partire in sintonia tra le 2 macchine). Dopo la migrazione via Wifi-54 (ci ha messo 6 ore a scaricare 12 GB di dati - forse un cavo firewire era + opportuno), mi son trovato con 2 account utente (uno originale "Mac" e l'altro dovuto alla migrazione "Giuseppe"). Naturalmente le mail e rubrica erano migrate nella mail del nuovo utente "Giuseppe", anche se nella migrazione si è perso l'albero delle cartelle in cui erano organizzate le mail in Outlook ( :help: ), invece la rubrica è stata convertita ben bene e con 2-3 passaggi l'ho importata in mac. Devo ancora trovare i preferiti di Firefox, ma ciò mi preoccupa poco.
Ora la scommessa è di rimettere tutti i dati al loro posto, cioè i documenti (che sono stati salvati in una cartella annidata nel profilo utente/condivise/documenti/giuseppe/documenti di D) al loro giusto posto e mi sto sbattendo un poco ( :help: ) anche perchè il taglia/incolla MacOS non me lo consente (boh?).................  ma comunque, veniamo al dunque.
Nel "vecchio" profilo utente avevo importato in iphoto 3000 immagini (10 anni di foto) e avevo già impiegato 2 ore a fargli riconoscere i "volti", per avere l'album dei parenti e amici.
Nel "nuovo" profilo utente "Giuseppe" ovviamente aprendo iphoto mi dava 0 fotografie, perchè giustamente ogni utente deve avere le sue "iphoto" personali. Bene, ieri sono stato 2 ore a cercare con la logica Windows di condividere cartelle e privilegi di scrittura/lettura e non ero riuscito ad importare la stessa configurazione di album e volti nel nuovo profilo utente.
Oggi preso da una rara illuminazione... apro iphoto faccio cerca "libreria di iphoto" mi trova "libreria di iphoto di mac", ci clicco sopra e il MacOS incredibilmente mi chiede "vuoi rendere la libreria di mac come nuova libreria di giuseppe" ?. Clicco ok FATTO!!!!!!!!!!!!!
Ero beatamente meravigliato...  :rotfl:
« Last Edit: 27 December , 2011, 13:12:29 PM by joefelix »
"Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana e... non sono sicuro della prima". cit., A. Einstein

Offline Cris

  • Global Moderator
  • Nonno del forum
  • *****
  • Posts: 1514
  • Karma: 218
  • Libero Professionista
Re:[Software] Reloaded: passare ad apple
« Reply #21 on: 28 January , 2012, 14:44:23 PM »
Riporto in vita questo topic per fare si che vengano confutate queste notizie che ho scovato:

Alcune cose che OS x non può fare

-Tasto destro per creare file di testo : Bisogna aprire TextEdit, navigare nella giusta cartella e fare "Salva come" per creare uno stupido file. C'è un plugin, ma non funziona proprio bene. Alcuni dicono che basta selezionare il testo e trascinarlo sul Desktop per creare un file di testo. Beh, ciò è un processo davvero fastidioso se vuoi iniziare con un file vuoto, e bisogna cambiare l'estensione ".textclipping". Senza aggiungere che non sempre si ha una finestra aperta con il testo.

-Impostare un'immagine come sfondo: Non si può affatto selezionare in Finder un'immagine per sceglierla come sfondo. Nessuna applicazione di OSX te lo permette. Devi attraversare una lunga serie di processi dal desktop e trovare manualmente il tuo file. L'unico altro modo è aprire la tua immagine con Firefox ed impostarla come sfondo. Forse iPhoto riesce a fareciò, ma è inutile per file che non sono foto. Progettazione orribile.

-Scegliere intere cartelle come sfondi : Puoi aggiungere una cartella, ma le sottocartelle NON SONO INCLUSE. C'è qualcosa che riesce a fare ciò? Di nuovo, iPhone è inutile per tutto quello che non è foto.

-Unire insieme cartelle: Quando copi una cartella, se il nuovo posto contiene una cartella dello stesso nome, non c'è modo di unire insieme le due cartelle. Al contrario, Finder sovrascrive la cartella originale con la nuova. Tutti i file della prima cartella sono perduti. L'unico modo per aggirare il problema è usare il comando unix mv... progettazione davvero poco user-friendly.

-Operazioni basilari per cui v'è bisogno di plugins:
* Dinistallare: Il semplice trascinare l'applicazione nel cestino non elimina i file di preferenza ad essa associati.
* Evitare che il computer entri in modalità "sleep" quando si chiude il coperchio.
* Ridimensionare la finestra senza utilizzare solo l'angolo in basso a destra .
* Aprire il terminal in ogni cartella dal finder.
* Non c'è Stereo Mix. Anche con Soundflower, è impossibile sia inviare suoni che riprodurli.
* Non si può disattivare l'accelerazione mouse. Bisogna usare un software come USB Overdrive.

-Il Cestino non va
* Non puoi svuotare il cestino in modo selettivo: Non c'è modo per cancellare uno o alcuni elementi in differenti volte. (Utile quando si vuole controllare due volte prima di eliminare del tutto). Si può solo svuotare il cestino tutto in una volta.
* Non si può ripristinare ciò che è nel cestino: Se si sposta accidentalmente qualcosa nel cestino, non c'è modo di far sì che questo oggetto venga ripristinato nel suo luogo originale. Bisogna ricordare dove si trovava. Perchè si dovrebbe aver bisogno di un cestino quando non si ricorda nemmeno dove sono i file?
* Non si può disabilitare il cestino: Nonostante faccia davvero schifo, non c'è modo di disabilitarlo. Non c'è modo di eliminare i file direttamente senza muoverli nel cestino dalla GUI di Finder.

-Finder non va
* Non c'è il "taglia" : Manca l'opzione "taglia", come in moltri altri OS. Perciò, per spostare un file bisogna navigare alla destinazione con una finestra separata di Finder e trascinarlo, o trascinarlo attraverso varie cartelle -sperando di non perdersi- dalla stessa finestra di Finder.
* Non si può calcolare la dimensione totale: Quando selezioni alcuni file e clicci con il tasto destro su --> Informazioni, Finder mostra un box per OGNI elemento con la dimensione individuale. Non voglio questo. Non voglio sommare manualmente le dimensioni dei file.

-Brutta scelta delle shortcuts: Enter è rinomina, Command-O è apri. Inefficiente. L’azione che si fa più spesso richiede più comandi di tastiera. Quali file sono più spesso rinominati più che aperti? Non esiste un modo per una navigazione veloce di tastiera, dal momento che non si può premere Enter per entrare in una sottocartella.

-Ulteriori brute scelte delle shortcuts: Il tasto backspace dovrebbe muovere di un livello in alto nel Finder, non indietro. Passare al livello superiore è usato più spesso. E’ davvero stupido dover premere 2 tasti per farlo (cmd-up).

-Rinominare i file è comunque difficile: Non si possono rinominare i files in succession. In Windows, si premerebbe F2, rinomina, tab fino al file successivo, rinomina, etc… In Finder, bisogna fare: Enter, nome, Enter, freccia inferiore, Enter, Nome, Enter, Nome, Enter …..

-Ancora più difficile il rinominare di massa: Non c’è modo per selezionare tutti i file, rinominarli, e fare in modo che Finder gli associ un numero crescent come in Vista. Un compito così facile non dovrebbe richiedere l’utilizzo di Automator.

-Dimensione icone limitata: Nella vista icone, l’icona più grande è 128x128 (ad eccezione della modalità di ricerca), inutile per vedere in anteprima file e documenti. Sì, esiste il quicklook, ma se si volesse visualizzare i file multipli tutti in una volta?

-Difficile cambiare la dimensione delle icone: E’ ancora più difficile cambiare la dimensione delle icone. Bisogna andare in “Vedi opzioni”, il che richiede molti clicks (ad eccezione della modalità di ricerca

-Cattiva gestione dello spazioBad Spacing: Gli spazi tra le icone sono eccessivi. Se si riduce lo spazio, i nomi dei file sono troncati senza motivo.

-Difficile visualizzare i metadata : La maggior parte delle visualizzazioni non mostra i metadata dei file (dimensione, spazio, creato, ..). Solo una colonna e la modalità di ricerca lo fanno.

-La vista in colonna ha problemi: Supponiamo che si stia visualizzando in anteprima una serie di immagini in Quicklook e si stiano cancellando quelle non desiderate (quindi si sta premendo la freccia inferior per passare al file successive). Quando si preme cmd-backspace per cancellare un file, il focus è RITORNO ALLA CARTELLA PARENT. Bisogna ricordare e navigare manualmente dove si è rimasti. Ci potrebbero essere 10000 files…

-Il trasferimento file non visualizza la velocità di trasferimento (o la percentuale di trasferimento?)

-Disordinata vista in lista: Si può facilmente ottenere una vista a lista disordinata espandendo trope cartelle. Non c’è modo che esse siano automaticamente chiuse. Si rimane incollati ad una visualizzazione disodinata.

-Disposizione: Le cartelle non si trovano sempre in alto quando si dispone la vista per lista. Bisogna editare un file di sistema per ottenre ciò. Anche se le cartelle apparissero in alto, non si possono disporre ulteriormente in base ad una colonna addizionale.

-Spotlight fa schifo
* Niente personalizzazione: Ci sono solo 3 colonne nella vista ricerca in Spotlight. E’ difficile trovare informazioni su questi file.
* Niente personalizzazione: Non si possono scegliere estensioni di file specifiche da includere/escludere. Solo una lista limitata di tipi.
* Non si può sercare durante l’indicizzazione: E l’indicizzazione dura una vita.

-Brutta sintassi della calcolatrice: 2^3 non funziona. Bisogna scrivere pow (2,3). Può essere la sintassi per C? Beh, questo non dovrebbe interessare.

-Cattiva navigazione

-Nessun pulsante unico per cancellare: E’ cmd-backspace. L’eliminazione dovrebbe essere più accessibile.

-Tabs funziona solo su pulsanti di testo, non su bottoni o pulsanti di spunta.

-Non si possono chiudere le proprietà/opzioni di dialogo con cmd-w: Inconsistente con alter finestre di Finder.

-Nessuna shortcut per cambiare i tabs: Firefox, terminal, Adium… tutti hanno shortcuts per fare ciò. Textmate non ha nemmeno una shortcut. Nessuna shortcut nemmeno nelle preferenze.

-Due modi per premere un pulsante: Enter= Preme il pulsante evidenziato/di default. Space= Preme il tasto circondato. Confondevole. Perché non si possono usare il tab o le frecce direzionali per spostare la selezione?

-Smart folder è in effetti un file: Ciò significa che non si può navigare in essa tranne che con Finder.


Inoltre....

-Ci sono certe cose che semplicemente non si possono fare con un Mac out of the box: come ad esempio guardare, mettere in pausa, riavvolgere e registrare la televisione come un videoregistratore. E’ ora di andare in onda. Non pui comprare un Mac col lettore Blu Ray, col sintonizzatore TV, col lettore di Memory Stick o col wireless 3G integrato. Puoi, invece, con un PC dotato di Windows 7.

-Potrebbe volerci tempo per imparare a usare il Mac: Il computer più facile da usare è tipicamente quello che conosci già. Se da una parte alcuni dicono che i Mac sono facili, la realtà è che anch’essi possiedono una curva d’apprendimento. I pc con Windows 7 già appaiono e funzionano come i computer cui sei abituato, così sei operativo in poco tempo.

-I Mac non funzionano neppure a scuola o a lavoro: se la maggior parte dei computer nel tuo ufficio o a scuola funzionano con Windows, potresti trovare difficoltà a portare a termine del lavoro con un Mac.

-Ai Mac non piace condividere: almeno metà del divertimento che deriva dal possedere un computer sta nella condivisione delle cose che ti interessano con gli altri. Questo si ottiene con difficoltà su di un Mac.


Che dite?...  :shocked:
« Last Edit: 28 January , 2012, 14:49:48 PM by Cris »
Quando i nani fanno l'ombra lunga.... è l'ora del tramonto.

Offline Gilean

  • Administrator
  • Bisnonno Veterano
  • *****
  • Posts: 3292
  • Karma: 202
Re:[Software] Reloaded: passare ad apple
« Reply #22 on: 28 January , 2012, 15:59:47 PM »
Che hai ragione. Io ho iMac da giugno e chi mi dice che osx sia il sistema ad oggi più evoluto, gli rispondo con una sonora Pernacchia. Ad Oggi seven è insuperabile, e quando uscirà Windows 8 prevedo una pesante mazzata per apple
Il calcolo è come la pelle delle @@, lo tiri dove vuoi tu.
Esempio di programmazione a Loop:
L'enunciato che segue è falso
L'enunciato precedente è vero.

Nonostante la consapevolezza dei rischi che si corrono dopo aver visto le prestazioni da 3° dan

Offline Gilean

  • Administrator
  • Bisnonno Veterano
  • *****
  • Posts: 3292
  • Karma: 202
[Software] Reloaded: passare ad apple
« Reply #23 on: 28 January , 2012, 16:04:49 PM »
Aggiungo, sto studiando da qualche mese il linguaggio di programmazione per Mac ed Iphone, objective-c. Il tool Xcode è pieno di memory leaks, blocca un iMac con i5 e 4 gb di RAM, il model view controller è ridicolo e la sintassi arcaica. Non esiste il garbage collector ( c'è il retain count un obbrobrio), e gli oggetti sono gestiti malissimo. Impossibile neanche paragonarlo con c# e framework. Net, milioni di anni luce avanti. La programmazione su osx assomiglia tantissimo a quella di Linux, arcaica e piena zeppa di problemi di ogni sorta.
Il calcolo è come la pelle delle @@, lo tiri dove vuoi tu.
Esempio di programmazione a Loop:
L'enunciato che segue è falso
L'enunciato precedente è vero.

Nonostante la consapevolezza dei rischi che si corrono dopo aver visto le prestazioni da 3° dan

Offline santacruz

  • Semi Esperto
  • **
  • Posts: 172
  • Karma: 17
    • Fn Ingegneria
Re:[Software] Reloaded: passare ad apple
« Reply #24 on: 29 January , 2012, 09:03:22 AM »
x Gilean.

Devo in parte contraddirti, tutto quello che dici è vero solo per iOS, perché per OSX c'è l'automatic retain count, c'è garbage collection ecc...
Non sono un esperto programmatore per cui non saprei dirti altri pregi e difetti, tuttavia ho letto di tanti che trovano xcode e la programmazione objective-c molto intuitiva e performante.

E' sicuramente vero che la programmazione assomiglia molto a quella di linux, del resto sono entrambi basati su unix, e inoltre usano lo stesso sistema di debugging (gdb) e le glib, in pratica sia osx che iOS sono basati su open source.
« Last Edit: 29 January , 2012, 09:08:54 AM by santacruz »
"Il progetto sismico è in realtà un problema per architetti." (Geoffrey Wood)

Offline Legs

  • Semi Esperto
  • **
  • Posts: 113
  • Karma: 32
  • Laureato
Re:[Software] Reloaded: passare ad apple
« Reply #25 on: 29 January , 2012, 21:19:20 PM »
[
Che dite?...
Avevo cominciato a rispondere seriamente ma poi mi sono reso conto che chi ha scritto quella lista l'ha fatto senza conoscere il sistema.
E' vero, almeno una paio di cose dette sono vere ma le restanti sono un cumulo di stupidate.
Uso Mac e Windows da così tanti anni che ormai posso dire di aver compreso le loro filosofie.
Il Mac potrà piacere o meno ma ha una filosofia coerente e logica. Windows è lasciato un po' più al caso.
Anche il discorso delle shortcuts fa ridere perché chi è abituato a usare il Mac sa che hanno senso. Per me che uso parecchio la tastiera sono nettamente più rapido con un Mac proprio per via della logica che sta dietro all'uso della tastiera.
Anche la gestione dei files è nettamente più rapida col Mac senza contare la comodità di poter lavorare direttamente sui metadati oltre che sulle estensioni quando si fanno le ricerche.
Insomma quello che hai trovato serve a far più sensazionalismo che altro perché ha veramente ben poco contenuto di verità.

Vedo che Gilean si lamenta di OS X. Il punto è che Windows7 è finalmente arrivato a un livello di maturazione tale che può tranquillamente confrontarsi con OS X. Oggi, per l'utente finale, è più una questione di scelte da fare in base ai propri gusti.
Ma io mi vedo bene dal dire che uno è meglio dell'altro. Sono diversi. Fanno le cose in modo diverso.
Alcune riescono meglio in Windows7 altre in OS X.
Altra cosa che vorrei dire: Objective-C è un linguaggio ormai di altri tempi ed è una semplice estensione del C (non ha le complicazioni di C++). E' giusto che C# sia moderno, sarebbe sbagliato il contrario. A me piacciono entrambi questi linguaggi. Ho una leggera preferenza per Obj-C solo perché è un linguaggio di una semplicità disarmante.
Non ho però compreso la critica verso la metodologia MVC soprattuto perché proviene da un programmatore C#.

Offline Cris

  • Global Moderator
  • Nonno del forum
  • *****
  • Posts: 1514
  • Karma: 218
  • Libero Professionista
Re:[Software] Reloaded: passare ad apple
« Reply #26 on: 29 January , 2012, 23:54:16 PM »
.....
Anche il discorso delle shortcuts fa ridere perché chi è abituato a usare il Mac sa che hanno senso. Per me che uso parecchio la tastiera sono nettamente più rapido con un Mac proprio per via della logica che sta dietro all'uso della tastiera.
.....

E' una conferma di ciò che pensavo.

Se si usa il Mac (e non si è una casalinga che naviga e basta) seriamente per lavoro, bisogna essere abituati (e aggiungerei molto) all'utilizzo del sistema.

E' un pò come abituarsi a fare i conti con una Hp in RPN... è più veloce ma... quando hai imparato.  :)
Quando i nani fanno l'ombra lunga.... è l'ora del tramonto.

 

Sitemap 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24