Author Topic: Fatturare importo ad Amministrazione da girare a Ditta esecutrice  (Read 3453 times)

0 Members and 1 Guest are viewing this topic.

Offline vvd

  • Novizio del forum
  • *
  • Posts: 2
  • Karma: 0
Fatturare importo ad Amministrazione da girare a Ditta esecutrice
« on: 23 September , 2017, 11:14:43 AM »
Buongiorno. Mi trovo a dover liquidare somme (dell'ordine di 3.000 eur incluso IVA) ad un'Impresa che avevo a suo tempo incaricato di eseguire lavori di manutenzione su un manufatto comunale, per il quale ho svolto una consulenza ingegneristica.
L'Amm.ne mi aveva autorizzato ad avvalermi di un Operatore specializzato, che ho così formalmente incaricato (praticamente tra Quanti operano solitamente in paese), che ha poi effettuato l'intervento e di cui infine ho attestato l'esecuzione.
Per il pagamento l'Amm.ne aveva previamente impegnato somme in bilancio, distinte nella determina d'incarico in quote per consulenza e per i lavori necessari.
Oggi l'Ufficio tecnico, dopo aver liquidato la mia parcella di consulente, mi chiede di emettere fattura P.A. verso il Comune e, ad accredito avvenuto sul mio c/c, provvedere a saldare la Ditta.
Domanda:
1°. Come va predisposto il mio schema di fattura (regime IVA ordinario)? Devo considerare la voce 4% Inarcassa? E la Ritenuta d'acconto?
2°. Come devo attendere che sarà strutturata la fattura che la Ditta mi indirizzerà?
Mi scuso per la prolissità e, eventualmente, per la banalità delle questioni. Fin d'ora ringrazio quanti sapranno essere più esaustivi del mio commercialista!
« Last Edit: 25 September , 2017, 12:33:53 PM by vvd »

Offline vvd

  • Novizio del forum
  • *
  • Posts: 2
  • Karma: 0
Fatturare importo ad Amm.ne da girare a Ditta esecutrice (aggiornamento)
« Reply #1 on: 25 September , 2017, 12:44:40 PM »
Buongiorno. Mi trovo a dover liquidare somme (dell'ordine di 3.000 eur incluso IVA) ad un'Impresa che avevo a suo tempo incaricato di eseguire lavori di manutenzione su un manufatto comunale, per il quale ho svolto una consulenza ingegneristica.
L'Amm.ne mi aveva autorizzato ad avvalermi di un Operatore specializzato, che ho così formalmente incaricato (praticamente tra Quanti operano solitamente in paese), che ha poi effettuato l'intervento e di cui infine ho attestato l'esecuzione.
Per il pagamento l'Amm.ne aveva previamente impegnato somme in bilancio, distinte nella determina d'incarico in quote per consulenza e per i lavori necessari.
Oggi l'Ufficio tecnico, dopo aver liquidato la mia parcella di consulente, mi chiede di emettere fattura P.A. verso il Comune e, ad accredito avvenuto sul mio c/c, provvedere a saldare la Ditta.
Domanda:
1°. Come va predisposto il mio schema di fattura (regime IVA ordinario)? Devo considerare la voce 4% Inarcassa? E la Ritenuta d'acconto?
2°. Come devo attendere che sarà strutturata la fattura che la Ditta mi indirizzerà?
Mi scuso per la prolissità e, eventualmente, per la banalità delle questioni. Fin d'ora ringrazio quanti sapranno essere più esaustivi del mio commercialista!
AGGIUNGO DI AVER APPENA APPRESO CHE DAL 1° LUGLIO, PER EFFETTO DEL D.L.50/2017 CONVERTITO CON MODIFICHE DALLA L.96/2017, VIGE ANCHE PER I PROFESSIONISTI L'OBBLIGO DI APPLICARE LO SPLIT PAYMENT NEI CONFRONTI DEGLI ENTI TERRITORIALI PER CUI L'iva VA EVIDENZIATA IN FATTURA MA L'AMMINISTRAZIONE PROVVEDERA' DIRETTAMENTE AL SUO VERSAMENTO SENZA CORRISPONDERLA AL PROFESSIONISTA.
Confermo quindi le medesime domande prima riportate e ringrazio quanti sapranno/vorranno intervenire.

 

Sitemap 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24