Author Topic: NTC 2012  (Read 13659 times)

0 Members and 1 Guest are viewing this topic.

Offline matt

  • Esperto del forum
  • ***
  • Posts: 308
  • Karma: 6
NTC 2012
« on: 15 December , 2011, 19:34:35 PM »
Dal seminario organizzato dall'ordine degli ingegneri di Roma, al quale hanno preso parte alcuni docenti universitari che fanno parte delle commissioni per l'aggiornamento delle NTC, e come al solito una software house che fa gli onori di casa, emerge che le tanto attese novità si limitano ad un "leggero" aggiornamento relativo per lo più ad una più corretta e meglio comprensibile formulazione di alcuni concetti che, causa virgole e punti e virgole, risultavano di dubbia interpretazione. Le diverse commissioni formate ad intraprendere il lavoro su ogni singolo capitolo delle NTC08 devono consegnare il lavoro e le proposte per questo Dicembre. Seguirà nei primi mesi del nuovo anno la verifica delle proposte. Nella seconda metà dell'anno sperano di essere in procinto di presentare le NTC12...sempre che tutto vada bene...

Offline michele conti

  • Global Moderator
  • Esperto del forum
  • *****
  • Posts: 371
  • Karma: 50
  • Novizio
Re: NTC 2012
« Reply #1 on: 16 December , 2011, 08:15:51 AM »
la montagna ha partorito il topolino, piano se no le soft house non riescono a smaltire le scorte.
ma prchè questi "signori" non fanno come gli altri paesi europei e si adeguano agli eurocodici (in particolare EC7) ? hannp paura di perdere il controllo o che venga fuori il nostro provincialismo e la nostra inadeguatezza scientifica?

Offline santacruz

  • Semi Esperto
  • **
  • Posts: 172
  • Karma: 17
    • Fn Ingegneria
Re: NTC 2012
« Reply #2 on: 16 December , 2011, 09:44:37 AM »
Mha da quello che hanno detto (c'ero anch'io al seminario) alcune novità "importanti" dovrebbero esserci. Dal lato geotecnico alcuni chiarimenti sulle combinazioni di verifica ecc, dal lato strutture dovrebbe arrivare un chiarimento sull'uso dei fattori di struttura e sul rispetto dei minimi di armatura.
"Il progetto sismico è in realtà un problema per architetti." (Geoffrey Wood)

Offline michele conti

  • Global Moderator
  • Esperto del forum
  • *****
  • Posts: 371
  • Karma: 50
  • Novizio
Re: NTC 2012
« Reply #3 on: 16 December , 2011, 09:59:17 AM »
per la geotecnica c'erano molti punti da chiarire e colmare enormi buchi di parti e tecniche che gli estensori non "praticavano" tipo consolidamenti terre rinforzate etc..., poi hanno la mentalità illuminista dell'enciclopedia e non si rendono conto che la sscienza e la tecnica non sono "cristallizzabili". si richia di affrontare lavori con "tecniche nuove" non coperte dalla legge.

Offline santacruz

  • Semi Esperto
  • **
  • Posts: 172
  • Karma: 17
    • Fn Ingegneria
Re: NTC 2012
« Reply #4 on: 16 December , 2011, 10:40:47 AM »
Dal punto di vista "tecniche nuove" dovrebbe esserci una vera e propria "rivoluzione", in pratica si vorrebbe fare in modo di semplificare il processo di "validazione" di tecnologie nuove attraverso una deresponsabilizzazione dei gc (a maggiore responsabilità dei progettisti chiaramente).
"Il progetto sismico è in realtà un problema per architetti." (Geoffrey Wood)

zax2010

  • Guest
Re: NTC 2012
« Reply #5 on: 16 December , 2011, 12:04:57 PM »
Partiamo dal presupposto che i seminari e "chiacchere da bar" per me pari sono (sarà anche poco vero, ma mi appare così).

Nel senso che qualcuno al Ministero sarà anche orientato in tal senso, ma al solito tra il dire ed il fare........

Vi ricordo ad esempio che il Consiglio Superiore avrebbe ratificato i DAN degli Eurocodici. Ne avete visto una "ufficializzazione"? E dire che sono passati oltre sei mesi, da quando, esultando, qualcuno ne aveva dato notizia.

Il leggero aggiornamento, certamente necessario, dispiace solamente che arrivi a 4 anni dalla prima pubblicazione. Tutti i refusi, i dubbi, ecc. potevano e dovevano essere corretti/chiariti moooolto prima.
Non posso non quotare Michele quando dice:
la montagna ha partorito il topolino
Ma ciò detto, la strada è segnata. Personalmente ritengo che il DM2008, alla luce di questi anni di applicazione, alla fine così da buttare non è, anzi.
Esso segna una 'discontinuità' importante con le norme del passato, senza dubbio. Ma ha il grosso pregio di accostarsi agli Eurocodici in maniera ancora graduale.

Chi pensa che le oltre 4000 pagine (forse di più) degli EC contengano tutto ma proprio tutto del progettare, chi pensa che in quelle 4000 pagine non ci sia un refuso, un passaggio dubbio, una cosa lasciata in asso............è un ingenuo.
Normalmente chi lo pensa non ha mai letto gli EC.

Offline michele conti

  • Global Moderator
  • Esperto del forum
  • *****
  • Posts: 371
  • Karma: 50
  • Novizio
Re: NTC 2012
« Reply #6 on: 16 December , 2011, 12:11:59 PM »
per la geotecnica (pur con la riserva che risentono dei siti dei compilatori (Nord Europa con terreni fini) hanno il pregio della grande chiarezza e da subito stabiliscono categorie geotecniche per i vari progetti (ordine di iportanza e densità e tipo indagini) che noi continiamo a non voler definire. etc.

Offline matt

  • Esperto del forum
  • ***
  • Posts: 308
  • Karma: 6
Re: NTC 2012
« Reply #7 on: 16 December , 2011, 13:12:46 PM »
Mha da quello che hanno detto (c'ero anch'io al seminario) alcune novità "importanti" dovrebbero esserci. Dal lato geotecnico alcuni chiarimenti sulle combinazioni di verifica ecc, dal lato strutture dovrebbe arrivare un chiarimento sull'uso dei fattori di struttura e sul rispetto dei minimi di armatura.


Appunto, chiarimenti di concetti poco comprensibili o fuorvianti...

Offline matt

  • Esperto del forum
  • ***
  • Posts: 308
  • Karma: 6
Re: NTC 2012
« Reply #8 on: 16 December , 2011, 13:17:13 PM »
Dal punto di vista "tecniche nuove" dovrebbe esserci una vera e propria "rivoluzione", in pratica si vorrebbe fare in modo di semplificare il processo di "validazione" di tecnologie nuove attraverso una deresponsabilizzazione dei gc (a maggiore responsabilità dei progettisti chiaramente).

Alcune delle proposte presentate, però, non dovrebbero rientrare nelle attuali revisioni, definite "leggere" dal Prof. Mandolini, ma nelle successive, cioè dopo le NTC2012.

Correggimi se sbaglio.

Offline santacruz

  • Semi Esperto
  • **
  • Posts: 172
  • Karma: 17
    • Fn Ingegneria
Re: NTC 2012
« Reply #9 on: 16 December , 2011, 14:08:32 PM »
Bhe introdurre un chiarimento esplicito sull'uso del fattore di struttura, ma soprattutto introdurre "per norma" una metodologia di calcolo del confinamento del calcestruzzo e la relativa possibilità di derogare dai minimi di armatura a favore di una verifica più "scientifica" non mi sembra poco.
Del resto non ho idea di cosa vi aspettate voi da una revisione normativa ma secondo me, almeno dal lato c.a., non è che sia la semplice modifica di una virgola.
Dal lato geotecnico non saprei dire se le modifiche che apporteranno saranno sostanziali o meno, però se davvero la caratterizzazione del terreno rimarrà fatta esclusivamente con i Vs e non anche con Nspt o cu qualcosa cambierà, se non altro dal punto di vista dei geologi che dovranno necessariamente dotarsi di apparecchiature adeguate.
Per quanto riguarda i tempi, certo forse non tutto sarà adottato subito, però penso che sia positivo che i problemi si affrontino e poi francamente io sono daccordo con le revisioni, ma bisogna anche permettere ai professionisti e al mercato di "digerire" le norme, per quanto imperfette esse siano, te l'immagini lavorare con una norma che cambia ogni anno?
"Il progetto sismico è in realtà un problema per architetti." (Geoffrey Wood)

Offline michele conti

  • Global Moderator
  • Esperto del forum
  • *****
  • Posts: 371
  • Karma: 50
  • Novizio
Re: NTC 2012
« Reply #10 on: 16 December , 2011, 14:38:40 PM »
"se non altro dal punto di vista dei geologi che dovranno necessariamente dotarsi di apparecchiature adeguate"
continiamo nell'errore di confondere geologo libero professionista con l'impresa e poi non siamo noi che dobbiamo adeguarci lle nuove o a migliori tecnologie di indagine (già da tempo) ma voi che le dovete richiedere o discuterne visto che vo basta "troppo poco" o una relazione da 500 euro

Massimo.T

  • Guest
Re: NTC 2012
« Reply #11 on: 16 December , 2011, 14:49:10 PM »
mi piacerebbe che come sforzi da verificare (e parlo di quelli derivanti da verifiche come quella delle gdr) compaia chiaro e tondo come limite superiore quello derivante da un'analisi elastica.

Offline santacruz

  • Semi Esperto
  • **
  • Posts: 172
  • Karma: 17
    • Fn Ingegneria
Re: Re: NTC 2012
« Reply #12 on: 16 December , 2011, 14:54:44 PM »
"se non altro dal punto di vista dei geologi che dovranno necessariamente dotarsi di apparecchiature adeguate"
continiamo nell'errore di confondere geologo libero professionista con l'impresa e poi non siamo noi che dobbiamo adeguarci lle nuove o a migliori tecnologie di indagine (già da tempo) ma voi che le dovete richiedere o discuterne visto che vo basta "troppo poco" o una relazione da 500 euro

No non voglio cadere nell'errore di confondere le due figure, ma di riflesso la cosa avrà un impatto. Purtroppo la questione "relazioni da 500 euro" non è che "basta" all'ingegnere, è che è "già troppo" per il committente... e questo penso che lo sai meglio di me, purtroppo.
"Il progetto sismico è in realtà un problema per architetti." (Geoffrey Wood)

Offline santacruz

  • Semi Esperto
  • **
  • Posts: 172
  • Karma: 17
    • Fn Ingegneria
Re: NTC 2012
« Reply #13 on: 16 December , 2011, 14:57:57 PM »
mi piacerebbe che come sforzi da verificare (e parlo di quelli derivanti da verifiche come quella delle gdr) compaia chiaro e tondo come limite superiore quello derivante da un'analisi elastica.

Da quello che s'è detto al seminario sembra che uno degli aspetti chiarificatori sia legato proprio alle analisi elastiche, in particolare sull'uso del fattore di struttua. Non sò dirti in che termini ma il prof. Monti ha tirato fuori una sorta di "tabellina" in cui sostanzialmente si ammette una progettazione al limite elastico a patto di usare q=1 (ma forse anche 1.5).
"Il progetto sismico è in realtà un problema per architetti." (Geoffrey Wood)

Massimo.T

  • Guest
Re: NTC 2012
« Reply #14 on: 16 December , 2011, 16:07:42 PM »
Da quello che s'è detto al seminario sembra che uno degli aspetti chiarificatori sia legato proprio alle analisi elastiche, in particolare sull'uso del fattore di struttua. Non sò dirti in che termini ma il prof. Monti ha tirato fuori una sorta di "tabellina" in cui sostanzialmente si ammette una progettazione al limite elastico a patto di usare q=1 (ma forse anche 1.5).

Quasi..
no, io vorrei proprio che se il taglio viene 100
e il taglio dovuto alle gdr viene 300
e il taglio che verrebbe con l'analisi elastica fosse stato 200,
allora la mia verifica non mi deve richiedere un confronto per 300, ma 200 penso debba bastare ed avanzare.

Oggi però non è così.
Chissà nel 2012, forse..
spero.
speriamo.

 

Sitemap 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24