Author Topic: La riforma della giustizia  (Read 6700 times)

0 Members and 1 Guest are viewing this topic.

Offline Cris

  • Global Moderator
  • Nonno del forum
  • *****
  • Posts: 1514
  • Karma: 218
  • Libero Professionista
La riforma della giustizia
« on: 06 March , 2011, 22:39:26 PM »
Come da titolo avete visto e compreso tutti, i lineamenti della riforma della giustizia che si sta discutendo attualmente.

Volevo sottoporre alcune parole che leggevo tempo fa:
.....
Detti programmi possono essere esecutivi - occorrendo - con normativa d'urgenza (decreti legge).
Emergenza a breve termine . Il programma urgente comprende, al pari degli altri provvedimenti istituzionali (rivolti cioe' a "registrare" le istituzioni) e provvedimenti di indole economico-sociale.
a1) Ordinamento giudiziario: le modifiche piu' urgenti investono:
- la responsabilita' civile (per colpa) dei magistrati;
- il divieto di nomina sulla stampa i magistrati comunque investiti di procedimenti giudiziari;
- la normativa per l'accesso in carriera (esami psicoattitudinali preliminari);
- la modifica delle norme in tema di facolta' liberta' provvisoria in presenza dei reati di eversione - anche tentatata - nei confronti dello Stato e della Costituzione, nonche' di violazione delle norme sull'ordine pubblico, di rapina a mano armata, di sequestro di persona e di violenza in generale.
……..
Medio e lungo termine
Nel presupposto dell'attuazione di un programma a breve termine come sopra definito, rimane da tratteggiare per sommi capi un programma a medio e lungo termine con l'avvertenza che mentre per quanto riguarda i problemi istituzionali e'possibile fin d'ora formulare ipotesi concrete, in materia di interventi economico-sociali, salvo per quel che attiene pochissimi grandi temi, e' necessario rinviare nel tempo l'elencazione di problemi e relativi rimedi.
Provvedimenti istituzionali
a1) Ordinamento Giudiziario
I - unita' del Pubblico Ministero (a norma della Costituzione - articoli 107 e 112 ove il P.M. e' distinto dai giudici);
II - responsabilita' del Guardasigilli verso il Parlamento sull'operato del P.M. (modifica costituzionale);
III - istruzione pubblica dei processi nella dialettica fra pubblica accusa e difesa di fronte ai giudici giudicanti, con abolizione di ogni segreto istruttorio con i relativi e connessi pericoli ed eliminando le attuali due fasi di istruzione;
IV - riforma del Consiglio Superiore della Magistratura che deve essere responsabile verso il Parlamento (modifica costituzionale);
V - riforma dell'ordinamento giudiziario per ristabilire criteri di selezione per merito delle promozioni dei magistrati, imporre limiti di eta' per le funzioni di accusa, separare le carriere requirente e giudicante, ridurre a giudicante la funzione pretorile;
VI - esperimento di elezione di magistrati (Costit. art. 106) fra avvocati con 25 anni di funzioni in possesso di particolari requisiti morali;
a2) Ordinamento del Governo I - modifica della Costituzione per stabilire che il Presidente del Consiglio e' eletto dalla Camera all'inizio di ogni legislatura e puo' essere rovesciato soltanto attraverso le elezioni del successore;
II - modifica della Costituzione per stabilire che i Ministri perdono la qualita' di parlamentari;

.....

Ora, come un gioco (anche se c'è poco da scherzare), provate a cercarle con google, e scoprite quando ed in che contesto sono state scritte, e poi, con comodo, inorridite pure... e commentate... se volete...
Quando i nani fanno l'ombra lunga.... è l'ora del tramonto.

Offline Gilean

  • Administrator
  • Bisnonno Veterano
  • *****
  • Posts: 3292
  • Karma: 202
Re:La riforma della giustizia
« Reply #1 on: 07 March , 2011, 08:36:55 AM »
Poche parole: RIFORMA INDISPENSABILE....











































ma a chi?
Il calcolo è come la pelle delle @@, lo tiri dove vuoi tu.
Esempio di programmazione a Loop:
L'enunciato che segue è falso
L'enunciato precedente è vero.

Nonostante la consapevolezza dei rischi che si corrono dopo aver visto le prestazioni da 3° dan

Offline ing.Max

  • Nonno del forum
  • *****
  • Posts: 1116
  • Karma: 88
Re:La riforma della giustizia
« Reply #2 on: 07 March , 2011, 09:26:00 AM »
Al di là della scandalosa urgenza di Berlusconi che rende quanto mai sospetta ogni proposta di legge, ammetto di non saper giudicare nel merito il provvedimento.
Sarebbe interessante seguire alla TV un'attenta disamina da parte di persone competenti, chi pro chi contro, magari si capisce se sarà un disastro o una riforma epocale che snellirà una volta per tutte i processi (l'obiettivo è questo giusto?).

Ma come facciamo? Stasera c'è il grande fratello, domani l'isola dei famosi...

L'italiano dopo una giornata di lavoro nel suo piccolo orticello e dopo aver ciulato due mele dall'orto del vicino (tanto per gradire...), la sera ha bisogno di rilassarsi, ha bisogno della sua quotidiana e meritata dose di anestetico mentale.... 

 :fear:
"La conoscenza non occupa spazio"

Offline mircof

  • Esperto del forum
  • ***
  • Posts: 201
  • Karma: 42
Re:La riforma della giustizia
« Reply #3 on: 07 March , 2011, 12:58:12 PM »
P2?

Offline Cris

  • Global Moderator
  • Nonno del forum
  • *****
  • Posts: 1514
  • Karma: 218
  • Libero Professionista
Re:La riforma della giustizia
« Reply #4 on: 07 March , 2011, 13:27:14 PM »
P2?

 :oook: .. Capito ora perchè c'è da inorridire?  :shocked:
Quando i nani fanno l'ombra lunga.... è l'ora del tramonto.

Offline Ing. Edoardo

  • Global Moderator
  • Nonno del forum
  • *****
  • Posts: 1578
  • Karma: 83
Re:La riforma della giustizia
« Reply #5 on: 07 March , 2011, 14:08:43 PM »
Io come voi faccio tutt'altro mestiere, l'avvocato lo sento solo per gli stronzi che non pagano, per il resto sono ignorantissimo.
Ovviamente c'è da sorridere quando vogliono fare la "modifica della Costituzione per stabilire che il Presidente del Consiglio e' eletto dalla Camera all'inizio di ogni legislatura e puo' essere rovesciato soltanto attraverso le elezioni del successore"; ma dai? e chi l'avrebbe mai detto in questo paese governato da onesti? :)

Però vedo che anche in altri paesi non se la passano molto bene. Leggete cosa combina questo Presunto ministro cinese:
http://www.mondocina.it/index.php/notizie/in-cina/832-rimosso-il-ministro-cinese-delle-ferrovie-incassava-tangenti-per-la-linea-ad-alta-velocita.html

Punti salienti: In Cina i casi di corruzione, un reato per cui è prevista la pena di morte, sono all’ordine del giorno

Oppure: durante il suo mandato ha incassato 5 milioni di dollari in mazzette ed ha pagato un killer per eliminare il suo principale accusatore. Un tribunale dello Hubei lo ha condannato alla pena capitale, che è stata poi tramutata in una condanna all’ergastolo
« Last Edit: 07 March , 2011, 14:11:07 PM by Ing. Edoardo »
"Niente e nessuno ha sempre torto: anche un orologio fermo ha ragione due volte al giorno."

Offline Cris

  • Global Moderator
  • Nonno del forum
  • *****
  • Posts: 1514
  • Karma: 218
  • Libero Professionista
Re:La riforma della giustizia
« Reply #6 on: 07 March , 2011, 21:02:44 PM »
P2?

In sostanza la (nostra) riforma sulla giustizia non è altro che la visione che aveva Licio Gelli del "controllo" del potere, pensato e pianificato in maniera occulta verso la metà degli anni 70 con il suo "Piano di Rinascita Democratica".

Vi consiglio di leggervelo tutto per rendervi conto di quanto sia "simile" ai reali intendimenti dei suoi "eredi".

La situazione è grave! Da domani le cose potrebbero cambiare nel senso di:

La separazione delle carriere farà sì che il PM non sarà più un giudice e quindi farà "l'avvocato accusatore". Questo implicherà che l'azione accusatoria avrà la stessa valenza di quella difensoria (i difensori difendono anche quelli che sanno colpevoli e quindi gli accusatori accuseranno anche quelli che sapranno innocenti). Ora non è così (il PM, essendo giudice, se scopre l'innocenza non procede).

Se il parlamento (leggi politica) controllerà tramite la polizia il PM, potrà decidere e gerarchizzare i reati quindi sparirà d'incanto l'obbligatorietà dell'azione penale. Infatti se la polizia prende ordini dalla politica anzichè dalla magistratura, la logica conseguenza sarà che non ci sarà più nessuno che indagherà sui politici.

Unico baluardo a difesa di questo scempio è la nostra vecchia ma sempre efficace costituzione, che tuttavia è a serio rischio.

Ragazzi, questa è roba eversiva degli anni 70... possibile che nessuno se ne accorge?  Boh...  :bluto:

Concludo con una "chicca" che bisognerebbe far leggere allo psiconano e ai suoi alfieri...

Montesquieu è considerato generalmente il «padre» del principio della separazione e distinzione netta dei poteri.
Secondo un orientamento interpretativo abbastanza diffuso, la teoria montesquieuiana non sarebbe altro che un'evoluzione della classica dottrina tipologica delle forme strutturali dello stato (monocrazia, aristocrazia, democrazia), che diventano attributi dei poteri interni dello Stato. La conversione della dottrina medievale (sperando di essere usciti da tale periodo storico) dello status mixtus in teoria della separazione dei poteri si compirebbe pertanto mediante l'astrazione oggettiva e funzionale dei poteri dello Stato. Se si pensa però che il principio della separazione dei poteri è considerato da Montesquieu essenziale alla conservazione della libertà (e proprietà) in 'ogni' Stato che non sia tirannico, e che tutto il sistema ruota attorno alla determinazione funzionale della legislazione, dell'esecuzione e della giurisdizione, si arriva alla conclusione che nella nuova teoria rimane ben poco dell'antico principio del regimen mixtum. La conclusione è vieppiù avvalorata se si tiene presente che il potere giudiziario è visto da Montesquieu come potere non-politico, destinato, per questa sua specifica natura, a garantire meglio la legalità. La tutela dell'indipendenza soggettiva del giudice e la sua subordinazione funzionale sono concepite, al pari della posizione dell'esecutivo, come strumenti politico-costituzionali in grado di realizzare il minimo possibile di distorsione nella traduzione della legge in atto concreto, incidente nella sfera dell'individuo. La «nullità» politica del giudice lo fonda come auctoritas che proprio dalla sua estraneità alle contese politiche immediate trae la sua forza.
« Last Edit: 07 March , 2011, 23:19:37 PM by Cris »
Quando i nani fanno l'ombra lunga.... è l'ora del tramonto.

Offline ing.Max

  • Nonno del forum
  • *****
  • Posts: 1116
  • Karma: 88
Re:La riforma della giustizia
« Reply #7 on: 08 March , 2011, 08:59:33 AM »
Ti ringrazio per aver chiarito il problema!

Veramente inquietante.


p.s. ovviamente in TV non se ne parla, se non per slogan
"La conoscenza non occupa spazio"

Offline Ing. Edoardo

  • Global Moderator
  • Nonno del forum
  • *****
  • Posts: 1578
  • Karma: 83
Re:La riforma della giustizia
« Reply #8 on: 08 March , 2011, 13:36:31 PM »
Siam messi male male... ma domanda ignorante: E'una proposta vero? Per essere approvata pasa ancora un bel pò spero giusto??
Dai alla fine secondo me farà la fine della riforma delle professioni... tanto rumore per nulla...
Cacchio qui si tira in ballo la costituzione, non la vedo così faicle da approvare questa riforma, più che altro sono mie forti speranze :)
"Niente e nessuno ha sempre torto: anche un orologio fermo ha ragione due volte al giorno."

Offline Cris

  • Global Moderator
  • Nonno del forum
  • *****
  • Posts: 1514
  • Karma: 218
  • Libero Professionista
Re:La riforma della giustizia
« Reply #9 on: 10 March , 2011, 20:26:15 PM »
.....
E'una proposta vero?
.....

UP...
Purtroppo si fa sul serio....

Si spera nel referendum costituzionale (Art.138 Cost)

Adesso... facciamo intervallo ... Intervallo
« Last Edit: 11 March , 2011, 00:44:05 AM by Cris »
Quando i nani fanno l'ombra lunga.... è l'ora del tramonto.

Offline mircof

  • Esperto del forum
  • ***
  • Posts: 201
  • Karma: 42
Re:La riforma della giustizia
« Reply #10 on: 11 March , 2011, 23:06:18 PM »
La veggo buia...
[spoiler]http://www.youtube.com/watch?v=GTYnpDyb_g8[/spoiler]

Offline Cris

  • Global Moderator
  • Nonno del forum
  • *****
  • Posts: 1514
  • Karma: 218
  • Libero Professionista
Re:La riforma della giustizia
« Reply #11 on: 15 July , 2014, 18:10:47 PM »
Quando i nani fanno l'ombra lunga.... è l'ora del tramonto.

Offline Federico10

  • Novizio del forum
  • *
  • Posts: 6
  • Karma: 0
  • Novizio
Re:La riforma della giustizia
« Reply #12 on: 17 August , 2014, 15:14:04 PM »
io non so cosa intendano quando dicono di voler dare la responsabilità ai pm di quello che sbagliano, ma di certo, se un pm è sicuro della colpevolezza dell'accusato e poi queste accuse si dimostrano false, non è certo in grado di fare il suo lavoro. io sono contrario alle punizioni di qualsiasi tipo, tutte le pene che vengono date appartengono ad una visione metafisica. e per questo non voglio nemmeno che vengano puniti i pm. ma di sicuro o hanno qualche problema psicologico, che gli fa accusare persone verso le quali non si hanno prove certe, o sono incapaci di fare il loro lavoro. per questo, se sbagliano, va appurato cosa c'è che non va. quindi sia fargli test psicologici per vedere se è un pazzo che sente il bisogno di accusare qualcuno, sia vedere se invece ha interpretato male una prova perché carente dal punto di vista tecnico. di sicuro, sia che debba essere guarito psicologicamente, sia che debba ritornare a studiare, non può certo tornare a fare il pm se prima non lo si trova adatto. quindi va almeno sospeso

a meno che non ci sia il problema, e non lo sò se c'è, che le sentenze anche siano arbitrarie e che quindi non si possa giudicare la capacità di un pm in base all'esito del terzo grado di giudizio. in effetti io non so nemmeno come sia possibile, se il processo viene svolto scientificamente e non lo so se viene svolto scientificamente, che in primo grado si dia una sentenza e in secondo un'altra. cioè, è normale se vengono scoperte nuove prove, che una persona, in primo grado innocente, in secondo venga dichiarate colpevole. ma se invece le prove sono sempre le stesse e si cambia solo giudice, non va affatto bene. vuol dire che uno dei due ha sbagliato e che quindi una delle due sentenze non ha basi scientifiche. e che quindi uno dei due non è adatto a fare il giudice. e chi mi dice quale dei due ha sbagliato? non è che se uno viene per secondo ha di certo ragione. quindi, se la situazione della giustizia italiana fosse questa, allora non possiamo ne sospendere pm che sbagliano ne tantomeno continuare a processare le persone con questo sistema, perché se è solo un fatto di interpretazione e non c'è una sicurezza scientifica, allora non ha senso fare i processi

detto questo, a me interessa che i comportamenti sbagliati delle persone vengano prevenuti. cioè, non dovrebbero esistere i processi. tutto questo ragionare sulla cosiddetta giustizia è ridicolo. la vera giustizia è mettere le persone in condizione di non comportarsi male. cioè farle vivere senza sofferenze che le facciano impazzire. chi me lo dice che qualunque persona avesse vissuto nelle condizioni in cui ha vissuto un cosiddetto criminale non si sarebbe comportata male a sua volta?! cioè che si tratta di fattori esterni, gravi forzature, gravi costrizioni e traumi che farebbero impazzire tutti?! questo bisogno patologico di punire le persone non fa altro che far ammazzare altre persone, perché fino a che si penserà che chi commette omicidi lo ha scelto, non si farà niente per eliminare dalla società quelle che sono molto probabilmente le cause dell'impazzimento delle persone. e così continueranno a venire uccise delle persone, tutto con il sottofondo di una insopportabile e ridicola cantilena di un mitico deterrente che dovrebbe mettere paura a chi vuole commettere un omicidio. come se ad un malato interessasse qualcosa delle conseguenze delle sue azioni e non si trattasse di qualcuno che ha un insopprimibile bisogno fisico di scaricare la propria rabbia, ovvero sofferenza, uccidendo qualcuno

ah certo lo so che qui si parla di reati economici, ma uno che ruba alla comunità, quindi anche a persone che non stanno bene economicamente, sempre deve avere qualche problema psicologico. ovviamente non parlo di chi sta male economicamente a sua volta, cioè di chi evade per necessità. a molte persone le tasse andrebbero tolte o abbassate
« Last Edit: 17 August , 2014, 15:38:40 PM by Federico10 »

Offline walter81

  • Novizio del forum
  • *
  • Posts: 8
  • Karma: 0
  • Novizio
Re:La riforma della giustizia
« Reply #13 on: 03 October , 2014, 10:31:35 AM »
Veramente inquietante!!!

 

Sitemap 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24